GRUPPO ESCURSIONISTICO – SEZIONE DI BIELLA DEL CLUB ALPINO ITALIANO

REGOLE BASE PER LA PARTECIPAZIONE ALLE GITE

1. La partecipazione alle escursioni è libera ai Soci di tutte le sezioni del CAI in regola col tesseramento dell’anno in corso ed anche ai non Soci CAI. Questi ultimi, oltre ai costi per il rifugio o altro previsto, dovranno pagare la quota giornaliera di assicurazione obbligatoria (tale cifra potrà essere modificata in funzione del variare del costo assicurativo – inoltre la loro iscrizione, corredata dei dati personali, deve pervenire al direttore dell’escursione entro tre giorni prima dell’uscita o altra data segnalata in locandina).

2. Le iscrizioni sono limitate ad un numero fisso di posti. I Soci della Sezione di Biella hanno la precedenza. Le iscrizioni sono valide solo se accompagnate dalla relativa quota, quando prevista; l’iscrizione si effettua esclusivamente contattando il direttore dell’escursione o gli accompagnatori entro i termini indicati in locandina. Gli iscritti potranno saldare la quota di iscrizione (se prevista) direttamente presso la Sede del CAI o il giorno dell’escursione, secondo indicazioni della locandina. Il socio è tenuto ad esibire la tessera CAI valida per l’anno in corso sia al momento dell’iscrizione che al momento della partenza per l’escursione. Se il partecipante non si presenterà all’ora prevista per la partenza sarà comunque tenuto a versare la quota. Ogni partecipante è tenuto a ritirare la locandina-programma all’atto dell’iscrizione o visionarla sul sito.

3. Il giorno di apertura delle iscrizioni le prenotazioni sono accettate con riserva fino al saldo della quota di partecipazione che deve essere versata entro la data segnata in locandina e le modalità indicate dalla segreteria; dopo tale termine la prenotazione sarà annullata. Si ricorda che le iscrizioni vengono aperte 2 settimane prima per le escursioni di una singola giornata e un mese prima per le escursioni di due o più giorni. Per quanto riguarda i trekking fanno riferimento i programmi specifici che saranno messi a disposizione in segreteria e sul sito web.

4. In caso di rinuncia alla partecipazione, la quota già versata verrà restituita solo nei seguenti casi:
a) telefonando in segreteria sempre che la stessa abbia la possibilità di occupare con altro partecipante il posto lasciato libero. (Lista di attesa);
b) telefonando tra le ore 11 e 19 del giorno antecedente l’escursione al cellulare degli accompagnatori, sempre che esista la possibilità di occupare con altro partecipante il posto lasciato libero (lista di attesa). In tutti gli altri casi non verrà risarcita la quota d’iscrizione.
c) In caso di annullamento dell’uscita (per motivi oggettivi, es. meteo avverso) da parte della sezione Per quanto riguarda la quota assicurativa versata dai non soci questa verrà restituita solo nel caso di annullamento dell’uscita da parte della sezione.

5. Il Socio è obbligato a presentarsi in segreteria entro e non oltre 30 giorni dall’escursione disdetta, per aver diritto alla riscossione della quota versata, pena la perdita della stessa. Non sono possibili recuperi, transazioni e qualsiasi altra modalità che possa tenere in sospeso del denaro tra la segreteria ed il Socio stesso. Altre modalità di restituzione della quota dovranno essere concordati direttamente con la segreteria e il direttore dell’escursione.

6. Può essere prevista la formazione di più comitive con diversi programmi. Per ognuna verrà nominato un accompagnatore.

7. La Commissione si riserva di variare il programma e la meta dell’escursione; a tal fine ogni partecipante all’atto dell’iscrizione dovrà segnalare il proprio recapito telefonico per le necessarie comunicazioni.

8. Gli accompagnatori guidano la comitiva nell’escursione, curano il rispetto degli orari, la sistemazione dei pernottamenti nei rifugi e tutto quanto serva al felice esito dell’escursione. Hanno facoltà per ragioni tecniche o logistiche di modificare gli orari, gli itinerari, le soste o addirittura di interrompere il proseguimento dell’escursione. Il direttore di escursione può nominare dei collaboratori nel numero sufficiente ad assicurare l’assistenza ai componenti ed il buon andamento dell’escursione.

9. E’ fatto obbligo a tutti l’uso di un equipaggiamento adatto al tipo di percorso, come indicato nella locandina-programma delle singole escursioni. In particolare:
a) calzature adeguate al cammino in ambiente montano come indicato nella locandina specifica dell’escursione;
b) abbigliamento tecnico adatto all’ambiente montano ed alle avverse condizioni climatiche;
c) zaino adatto alle attività di trekking e/o escursionismo;
d) quando richiesti, specifica dotazione tecnica idonea all’ambiente interessato, quali senza pretesa di esaustività: caschetto da alpinismo, imbragatura e Kit da ferrata, ramponi, picozza, racchette da neve e kit di ricerca, come indicato nella locandina specifica dell’escursione. L’accompagnatore può in ogni momento non ammettere alla partecipazione chi non ritenga opportunamente equipaggiato. Tutti i soci partecipanti all’escursione sociale devono avere con sé la propria tessera associativa.

10. Dai partecipanti si esige un contegno educato; essi devono attenersi scrupolosamente alle istruzioni che vengono impartite dal direttore dell’escursione, dai coordinatori e dai collaboratori. L’itinerario è vincolante per tutti i partecipanti; è esclusa la possibilità di attività escursionistica individuale, o l’allontanarsi dalla comitiva, salvo l’autorizzazione degli accompagnatori.

11. La Commissione Escursionismo, sentito il rapporto degli accompagnatori, ha facoltà di escludere da escursioni successive coloro che non si siano attenuti alle norme del presente Regolamento ed alle disposizioni degli accompagnatori. Su eventuali reclami contro i provvedimenti di cui sopra decide il Consiglio Direttivo della Sezione.

12. Oltre a quanto previsto nel presente Regolamento, l’accompagnatore ha il compito di prendere i provvedimenti che ritiene opportuni. Tali provvedimenti sono vincolanti per i componenti la comitiva.

13. Nel corso dell’escursione potranno esse fatte fotografie e video, anche ai partecipanti, per la pubblicazione sui Social, nelle proiezioni sociali e sul Sito del Cai di Biella. Per cui si intende acquisito il consenso dei partecipanti salvo diniego ad essere ritratto espresso in loco.

14. Con l’iscrizione all’escursione i partecipanti accettano le norme del presente Regolamento prendendo atto anche di quanto stampato sul retro della locandina “Dovere di Informazione e Consenso Informato“. Ricordiamoci che la Montagna è bellissima ma la sua frequentazione obbliga ogni partecipante alle gite a riconoscere i pericoli presenti, a cui si espone, e ad assumersene il rischio in prima persona.

RECAPITI TELEFONICI

  • Club Alpino Italiano: 015 21234 martedì e venerdì 18-19.30 21-22.30
  • Mascherpa Anna: 333 1194455 (ore serali)
  • Dal Prà Enrico: 347 9154201 (ore serali)
  • Donà Silvano: 015 542206 (ore serali)
  • Formagnana Andrea: 333 2460491 (ore serali – esclusi lunedì e giovedì)
  • Maffeo Carla: 338 7312070 (ore serali)
  • Rubino Giuseppe: 349 6556860 (ore serali)
  • Stevanin Graziano: 015 9842262 (ore serali)
  • Talon Michela: 340 3990700 (ore serali)
  • Zerbola Marco: 329 9635052 (ore serali)

Per effetto del D.L. n. 105 del 23/07/2021
“Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche”
per disposizioni
del CLUB ALPINO ITALIANO
Sede Centrale

L’ACCESSO alla SEDE
E’ CONSENTITO
solo con il GREEN PASS