La montagna vissuta da protagonisti

Care amiche e cari amici,

il team mezzo biellese de “I due uomini e una gamba”, Massimo Coda e Andrea Lanfri, ieri mattina (venerdì 2 luglio) ha concluso la traversata del Monte Rosa. Massimo e Andrea erano partiti domenica da Gressoney e sono arrivati a Cervinia.

La loro avventura è stata caratterizzata da condizioni meteo davvero difficili. Prima neve fradicia che faceva sprofondare fino alla vita, poi tempeste di neve, temporali, e vento a forza 8.  L’obiettivo di salire tutti i 21 quattromila del Rosa non è quindi stato centrato. Le vette raggiunte sono state 8, tra cui un Castore davvero difficile per il vento e una cime Gnifetti (Margherita) conquistata a forza di picche.

Massimo e Andrea sono stati ospiti del nostro rifugio Quintino Sella al Felik apprezzando l’ospitalità dei gestori e della sezione. Il loro raid si inseriva infatti nel programma “Nel segno di Quintino” ideato dalla sezione, con il contributo di Banca Sella, per festeggiare l’inaugurazione della struttura dopo i lavori di riqualificazione.

Ora il prossimo obiettivo per Massimo e Andrea è lo “scoglio più nobile d’Europa”, il Cervino. A loro la nostra ammirazione e un grande “in bocca al lupo”.

 

SEGNALIAMO:

Giovedì sera, alle 21, a Pollone, in piazza del municipio, l’alpinista Enrico Rosso dialogherà con il giornalista de “il Biellese” Andrea Formagnana, raccontando la scalata allo Shivling 35 anni dopo l’ascensione per la parete Nord-ESt.