Nasce la rassegna “Montagna in città”, martedì 6 ottobre il primo appuntamento

Care socie, cari soci, appassionati delle terre alte

siamo lieti di comunicarvi la nascita di una nuova rassegna dedicata ai protagonisti della montagna. Il primo appuntamento è questo martedì, 6 ottobre, con lo scrittore e giornalista – segue la comunicazione del Tor de Geants – Franco Faggiani. Alle 18 con lui saremo alla libreria Vittorio Giovannacci per il firma copie e poi alle 21 all’auditorio del Museo del Territorio al Chiostro di San Sebastiano. A causa delle normative Covid i posti sono limitati ma la serata la si potrà seguire in diretta via Facebook sulla pagina ufficiale www.facebook.com/caibiella/

L’amico Franco Faggiani presenta il suo ultimo romanzo “Non Esistono posti lontani”  pubblicato da Fazi. Il romanzo è  un viaggio a due attraverso l’Italia, intrapreso nel periodo più cruento della guerra, e la nascita di un’amicizia speciale. Protagonisti saranno gli Appennini.
Roma, aprile del 1944. L’archeologo Filippo Cavalcanti è incaricato dal Ministero di recarsi a Bressanone per controllare gli imballaggi di un carico di opere d’arte destinate alla Germania. Arrivato sul luogo, l’ormai anziano professore conosce Quintino, un intraprendente ragazzo ischitano spedito al confino in Alto Adige. Vista la situazione incerta in cui versa il Paese e il pericolo che minaccia entrambi, i due decidono di scappare insieme per riportare le opere d’arte a Roma. In un avventuroso viaggio da nord a sud, i due uomini, dalla personalità molto diversa, e nonostante la distanza sociale che li separa, avranno modo di conoscersi da vicino e veder crescere pian piano la stima reciproca. Grazie alle capacità pratiche di Quintino e alla saggezza di Cavalcanti, riusciranno a superare indenni diversi ostacoli ma vivranno anche momenti difficili incontrando sulla strada partigiani, fascisti e nazisti, come pure contadini, monaci e gente comune, disposti ad aiutarli nell’impresa. Giunti finalmente a Roma, che nel frattempo è stata liberata, si rendono conto che i pericoli non sono finiti e decidono così di proseguire il viaggio per mettere in salvo il prezioso carico tra imprevisti e nuove avventure.
Paesaggi insoliti, valli fiorite e boschi, risvegliati dall’arrivo di una strana primavera, fanno da sfondo a questa vicenda delicata e toccante, una storia appassionante sul valore dell’amicizia con cui l’autore, ancora una volta, riesce a commuovere ed emozionare.

DAL 6 OTTOBRE AL 1° DICEMBRE TRA IL MUSEO DEL TERRITORIO E IL LANIFICIO SELLA

– Martedì 6 ottobre, ore 21, Museo del Territorio: Franco Faggiani presenta “Non esistono posti lontani” (Max 38 posti);

– Mercoledì 14 ottobre, ore 21, Lanificio Maurizio Sella: Luca Fontana e Anne-Kathrine Melis raccontano il loro viaggio attorno al monte Rosa (max 60 posti);

– Mercoledì 21 ottobre, ore 21, Lanificio Maurizio Sella: Renato Frignani racconta il suo Sentiero Italia in compagnia di Pulce (60 posti);

– Martedì 27 ottobre, ore 21, Museo del Territorio: Linda Cottino presenta il libro “Nina deve salire al Viso” (38 posti);

– Martedì 24 novembre, ore 21, Museo del Territorio: Massimo Coda e Andrea Lanfri, alpinisti amputati, raccontano le loro salite (38 posti);

– Martedì 1 dicembre, ore 21, Lanificio Maurizio Sella: Pietro Crivellaro presenta il libro “La scoperta alpinistica del Monte Rosa“ (60 posti).

I posti sono limitati a causa della normativa Covid. Tutte le serate si potranno seguire in diretta sulla pagina Facebook CaiBiella.