Dove eravamo rimasti? Eccoci pronti a riprendere il cammino…

Care amiche, cari amici,

Sono trascorsi tre mesi che ci hanno cambiato la vita. Col 3 giugno ritroviamo una certa normalità e ci potremo spostare tra regioni. In montagna, sulle nostre montagne, abbiamo già iniziato ad avventurarci e la stagione estiva alle porte è una promessa per belle escursioni.

Dunque, dove eravamo rimasti?

Eravamo rimasti con la sede chiusa, eravamo rimasti con mille dubbi sulla riaperture dei rifugi. Ora il quadro si sta chiarendo.

Da venerdì 5 giugno la sede di via Pietro Micca 13, sanificata e messa in sicurezza, riaprirà negli orari 17-19,30. Invitiamo tutti coloro che non hanno ancora potuto rinnovare l’iscrizione a farlo per godere delle coperture assicurative.

Buone notizie anche per i rifugi: sabato 6 giugno riapre il Vittorio Sella al Louson, il sabato successivo riapre l’Alfredo Rivetti alla Mologna Grande, mentre la stagione per il Delfo e Agostino Coda ai Carisey e per il Quintino Sella al Felik, dovrebbe cominciare con il web-end del 26 giugno.

È inevitabile che ci saranno alcuni cambiamenti nella vita del rifugio e che ci si dovrà attenere ad alcune regole di comportamento per il distanziamento sociale.

Qui il decalogo del Cai:

•prenota il pernottamenti in rifugio, quest’anno è obbligatorio;

•prima di iniziare l’escursione assicurati di essere in buona salute;

•attendi all’esterno del rifugio le indicazioni del gestore;

•consuma, meteo permettendo,bevande, caffè, torte e pasti veloci;

•lascia il tuo zaino e la tua attrezzatura tecnica dove appositamente predisposto dal gestore;

•assicurati di avere con te mascherina, guanti e igienizzante a base alcolica; utilizzali quando entri nel rifugio e comunque sempre quando non puoi rispettare la distanza di sicurezza;

•porta con te il tuo sacco lenzuolo o il tuo sacco a pelo per pernottare al rifugio;

•lavati spesso le mani ed utilizza i tuoi asciugamani personali;

•ricorda che il gestore può sottoporti al controllo della temperatura e che, se superiore, a 37,5 C° può vietarti l’ingresso al rifugio;

•riporta i tuoi dispositivi individuali di protezione usati ed i tuoi rifiuti a valle.

Facciamo sentire la vicinanza ai rifugisti che con dedizione e passione gestiscono i nostri rifugi scegliendoli come meta per le escursioni dei prossimi mesi. Questa estate sarà anche un invito alla riscoperta delle nostre montagne e delle nostre valli. Aiutiamole a vivere e, come invita Uncem (Unione dei comuni, delle comunità e degli enti montani) compriamo in valle.

Per ora tutte le attività di gruppo programmate restano sospese ma stiamo lavorando per offrire un ricco autunno.

La montagna ci ha aspettato, ora torniamo a lei

Excelsior