Festa della Madonna dei Ghiacciai

Festa della Madonna dei Ghiacciai

A Capanna Gnifetti, sabato 5 agosto 2017 Carissimi amici della Cappellina della Madonna dei Ghiacciai, quest’anno più che mai siete attesi per festeggiare insieme un traguardo importante che profuma di speranza per l’avvenire:

1967 – 5 agosto – 2017:

esattamente 50 anni di vita della nostra cappella

Accanto a questa ricorrenza festeggeremo anche i

150 anni della fondazione del CaiVarallo

150 ° anniversario della morte dell’Abate don Giovanni Gnifetti.

 

Quest’ultimo risiedette, come sacerdote, ad Alagna dal 1823 e dal 1834 fino alla morte fu parroco.

Il 9 agosto 1842, dopo tre tentativi falliti, conquistò quella che oggi porta il suo nome: Punta Gnifetti o Signal Kuppe, dove si trova la Capanna Margherita.

Quest’anno presiederà l’eucarestia don CARLO ELGO, parroco di Alagna e saranno ricordati nella S. Messa:

Andrea Ghiardi, 46 anni, morto il 29 novembre 2015 stroncato da un infarto, alla Colma di Mombarone, guida alpina, vice-presidente delle guide alpine di Gressoney.

Paolo Lugli, 56 anni, morto il 24 luglio 2016 precipitando dalla cresta dello Stolemberg.

Giovanni Boggio, 75 anni, Accademico del Cai, morto il 22 agosto 2016 precipitando dal Mont Maurien in Valgrisenche

Ludovico Sella, 87 anni, morto il 26 settembre 2016, discendente del fondatore del Cai Quintino, e di Vittorio, “l’inventore” della fotografia di montagna, Accademico del Cai, presidente della sezione di Biella per tre mandati e tra i fondatori di Mountain Wilderness.

Bruno Taiana, 78 anni, morto il 10 novembre 2016, socio del Club Alpino Italiano, istruttore per molti anni della Scuola nazionale di alpinismo.

Martina Mazzon, 22 anni, morta il 21 dicembre 2016, per malattia, iscritta al Cai di Biella e frequentante la Scuola di scialpinismo.

Dario Busca, 83 anni , morto il 3 febbraio 2017, guida alpina emerita di Gressoney, custode, al fianco dello zio, della Capanna Margherita, portò, 22enne “il Cristo” al Balmenhorn.

Antonella Gallo, 51 anni bancaria, Fabrizio Recchia, 51 anni istruttore di alpinismo e arrampicata libera, Antonella Gerini di 50 anni, architetto, e Mauro Franceschini, 58 anni, istruttore nazionale di alpinismo tutti morti il 16 febbraio 2017 per il crollo della cascata di ghiaccio “Bonne Année” a Gressoney-Saint-Jean.Piero Frassati, 69 anni, morto il 4 maggio 2017; tra i fondatori del Soccorso Alpino biellese e istruttore sezionale della Scuola Nazionale di Alpinismo del Cai “Guido Machetto”.

Nando Cassina, 64 anni, morto il 26 giugno 2017, socio Cai Verres, Istruttore di alpinismo, direttore per 10 anni della scuola di alpinismo “Amilcare Cretier e promotore della Scuola Interregionale di Alpinismo Liguria-Piemonte-Valle D’Aosta

Purtroppo la montagna quest’anno ha fatto un alto numero di vittime straniere. Ricordiamo i tre svizzerimorti al Colle Gnifetti, i due tedeschi, caduti dal Breithorn centrale, altri due tedeschi ed un olandese precipitati dal Castore ed il giovane scialpinista finlandese caduto in un crepaccio sul ghiacciaio del Lys. Anche per loro avremo un ricordo nella S. Messa.

Nel 10° anniversario ricorderemo Enrico Chiara, 87 anni, direttore per 30 anni di Capanna Gnifetti, morto ad Alagna il 6 febbraio 2007; Giorgio Premazzi, caduto in un crepaccio del Lys, a 25 anni, il 16 giugno 1973, il ghiacciaio lo ha restituito nel 1999, è stato riconosciuto nel 2007, e seppellito a Gressoney La Trinité. Ermanno Vercelli 65 anni di Cavallirio (NO), caduto sul Monte Carnera il 1° luglio 2007.

 

N.B.: Per raggiungere Capanna Gnifetti (0163.78015 – 3481415490) o il rifugio Città di Mantova (0163.78150) si

possono utilizzare le funivie: “Monterosa” di Alagna (0163.922922) che entrerà in funzione dalle 7.30 alle 13.00,

dalle 14.15 alle 17.30 ed innalza fino al passo dei Salati – Punta Indren (3250 m.); di Gressoney dalle ore 7.30 alle

12,30, dalle 13,45 alle 17.00 (0125.303111) “Monterosa Stafal – Gabiet – Salati – Punta Indren” (3250 m.).