Un ricordo di Piero Frassati

Un ricordo di Piero Frassati

Un ricordo semplice, come nella natura dell’uomo. Piero ha saputo creare, nel mondo degli innamorati della montagna, l’idea spche salire, arrampicare fossero insieme un esercizio ascetico ed un dovere.

Quelli sono stati i momenti in cui lui si trasformava e mostrava di sè l’immagine più fedele. Qualunque fosse il grado di abilità di chi saliva con lui, Piero sembrava mettersi a disposizione per rendere più agevole, più gratificante l’ascensione.
Aveva le sue singolarità
: ad una, l’abilità di fare i nodi, doveva il suo soprannome (Pèru Grup); all’altra il suo quasi digiuno di mezzogiorno, sia in montagna che nella quotidianità, ci si ricollegava ogni qualvolta ci si domanda dava dove traesse tutte le energie per arrampicare.
Caro Piero, è (quasi) certo che il Paradiso sia pieno di montagne. Se San Pietro avesse bisogno d’aiuto, vedi tu…
Con affetto gli amici del Cai Biella.